archivio

Archivio mensile:luglio 2011

dal 14 al 17 aprile 2011  Elita Festival |  Teatro Franco Parenti, Milano

Programma culturale Talks&Shows dell’Elita Festival

Annunci

Workshop ideato da Nicola Ciancio                                                                                                         A cura di Fondazione Cariplo – Area Arte e Cultura

17 aprile 2011 @ Elita Festival | Wild Culture @ Teatro Franco Parenti, Milano

Lo staff dell’Area Arte e Cultura di Fondazione Cariplo incontrerà gli operatori del settore provando a ragionare sulla costruzione collettiva di un bando che affronti il tema della progettazione partecipata delle attività culturali negli spazi urbani.

THE HUB VS SANTERIA
15 aprile 2011 @ Elita Festival | Wild Culture @ Teatro Franco Parenti, Milano

I nuovi spazi della socializzazione professionale

semi-serious talk a cura di Nicola Ciancio
Con: Diego Montinaro, Santeria, Nicolò Borghi, The Hub, Simone Muzza, Edizioni Zero

The Hub e Santeria sono due realtà unite dal fatto di non essere semplici luoghi di co-working ma spazi di aggregazione professionale, e non, dove gli utenti sono legati da comuni passioni.
Una intervista doppia, dove le due realtà potranno rispondere attraverso tutti i mezzi a loro disposizione, per svelare differenze, similitudini e le nuove tendenze dell’aggregazione e condivisione di spazi.

2005 ufficio stampa festival Castel dei Mondi (Andria- Ba)

2005 ufficio stampa mostra Con altri occhi Palazzo della Ragione, Milano (concorso per artisti con in premio la residenza Location One)

2005/2006 organizzazione della Compagnia Teatrale Veronica Cruciani

2006 ufficio stampa per la personale di Tino Stefanoni (realizzatore del drappellone del palio di siena 2006) per il Palio di Siena.

2006 promozione e ufficio stampa locale specializzato per gli spettacoli ZeroSpaccato di Leonardo Capuano e Kalatrasi di Alberto Nicolino

26 h è un progetto Dimmer: un collettivo composto da Andrea Amici, Nicola Ciancio e Simona Da Pozzo che lavora sulla relazione tra intrattenimento/ arte / partecipazione.

Ex-voto ha ospitato nel senso più ampio del termine il progetto: l’ha sostenuto a livello di comunicazione ma soprattutto lo ha accolto nella propria casa ufficio.

Il progetto infatti consisteva nel condividere un appartamento già abitato (in questo caso dai membri fondatori di Ex-voto) con passanti estranei e con il pubblico del Festival CreaMi (novembre 2005): 200 “nuovi coinquilini” hanno partecipato all’evento per la durata di 26 ore, cucinando, facendosi la manicure o la lavatrice…

Articolo uscito sulla Repubblica

articolo uscito sul corriere della sera

Collettivo per un giorno è un progetto ideato da Ex-Voto per essere inserito all’interno della programmazione dell’Energie Rinnovabili Lab. L’obiettivo è quello di dar luogo a nuovi progetti artistici e collaborazioni fra danzatori e performers milanesi mettendo a loro disposizione gli spazi del Teatro Franco Parenti e il pubblico di Elita.

Ex-Voto invita ad ogni appuntamento, diversi artisti a confrontarsi tra di loro e con il pubblico mescolando tecniche dalle arti performative e processi derivati dall’arte relazionale. 

Durante l’Elita Sunday Park, il pubblico può partecipare al working progress di questi danzatori che in forma di Collettivo per un giorno ideano e collaudano, nell’arco di poche ore, uno o più interventi performativi.

Gli artisti che hanno partecipato :
06.03.2011: Valentina Sordo,  Silvia Alfei, Ambra Pittoni
20.02.2011: Viola Ongaro, Serena Marossi, Valentina Sordo, Tommaso Monza

collettivo per un giorno, febbraio 2011

Suoli Portatili è un progetto artistico che Simona Da Pozzo sviluppa dal 2008. Ex-voto ha collaborato alla realizzazione di tutte le tappe del progetto:

– realizzazione del video Exclave (francia /Italia/russia 2011), vincitore del premio quotidiana 2011;

– organizzazione e supporto alla realizzazione della performance relazionale “Où est ce que je pose pau?” e dell’installazione permanente “Ubiquity Access Point” nell’ambito dell Biennale d’arte Giovane “Qui Vive?” MoMa Museum, Moscow

– organizzazione e supporto alla realizzazione della performance partecipata “Mosca è stata qui”e dell’installazione permanente “Ubiquity Access Point” nell’ambito dell VI Biennale d’arte Giovane Con.Fondere, Centro Espositivo e Museale San Michele degli Scalzi, Pisa -in collaborazione con il Cantiere San Bernardo.

link al blog del progetto: http://portableground.blogspot.com

Immagini della performance "Mosca è Stata qui", Pisa 2011