_MG_0835Il 28 febbraio alle 14 Isabella Mara porterà, con il laboratorio “Una casa portafogli” i giovani partecipanti (dai 5 ai 12 anni) attraverso la pratica del disegno e del collage in un’altra dimensione, cercando nuovi punti di vista e possibili piani inconsueti attraverso la creazione e il riempimento di un portafoglio-custodia. I partecipanti creeranno un portafoglio di carta composto da varie tasche che poi colmeranno con gli oggetti, gli arredi, i pezzi della casa che gli sono cari in termini affettivo creati da loro.

Il corso ha un costo a partecipante di 12 euro.
Per info scrivete a info@ex-voto.org
https://exvotox.wordpress.com/

1d19c7fd-487c-417c-b349-f9d493a87210Il 1 marzo dalle 15 alle 19 Arturo (Elena Campa) porterà i partecipanti a raccontare i propri desideri attraverso un kit di timbri fatti a mano con gomme da cancellare, dove potranno rappresentare tutto ciò che vorrebbero ricevere come “grazia”, proprio come degli ex voto.

Alla fine del workshop verrà creato il “muro degli ex voto” un poster che raccoglie le stampe di tutti i kit creati. timbri realizzati rimarranno agli iscritti e potranno poi essere usati come dei simboli che li rappresentano

Venite e create il vostro Ex Timbris!

Il corso ha un costo a partecipante di 50 euro.
Per info scrivete a info@ex-voto.org
https://exvotox.wordpress.com/

Ecco le immagini della mostra #Retablo a cura di Ex-voto a Vegapunk.

artisti: Elena Camapa/Arturo Edizioni, Folp/Edizioni Perpetua, Johnny Appletree(Giovanni Iafrate), Emanuele Lomello, Isabella Mara, Fabio Marras
La mostra #Retablo, ispirandosi alle omonime opere popolari ideate per rappresentare una storia o un accadimento attraverso immagini, presenta a Vegapunk gli artisti e gli artigiani che hanno ideato per l’inverno/primavera 2015 una serie di laboratori  per  immaginare e realizzare nuove possibili forme di ex voto. In mostra alcune opere scelte tra la produzione recente degli artisti invitati. Sono lavori in cui è leggibile una storia. Sono immagini che narrano istanti particolari o desideri. Ma sono anche oggetti, libri, stampe e installazioni che prefigurano, oltre al tema, la tecnica che verrà esplorata nell’ambito dei futuri workshop, perchè il centro del progetto è l’Ex-voto che il fruitore immaginerà e realizzerà nell’ambito del percorso proposto. Per consultare il calendario dei workshop clicca qui. Per vedere altre foto della mostra clicca qui.

libri di Giovanni Iafrate – laboratorio Popup3D (11-12 aprile)

_MG_0809

Mirco-books di Elena Campa – laboratorio Ex-timbris (1 marzo)

_MG_0849

Perpetua – Laboratorio di serigrafia (24-25 gennaio)

_MG_0866

Fabio Marras – Laboratorio Linografia (7-8 febbraio)

_MG_0891

Isabella Mara – laboratorio CasaPortafolio (28 febbraio)

_MG_0820

Emanuele Lomello – Laboratorio d’interaction design (21-22 marzo)

    _MG_0861

_MG_0850     _MG_0854 _MG_0839

Ex -Voto presenta Ci vorrebbe un miracolo! progetto in più tappe ideato per compiere una riflessione creativa, ironica e pop sugli ex-voto declinati al presente ed apprenderne le diverse tecniche di autoproduzione. 

Gli artisti e artigiani Arturo, Filippo Basile / Perpetua, Johnny Appletree, Emanuele Lomello, Isabella Mara e Fabio Marras hanno immaginato nuove possibili forme per gli ex voto e ideato laboratori di autoproduzione ad hoc sul tema: sei workshop per imparare a utilizzare diverse tecniche artistiche e digitali e darsi un’occasione per riflettere su desideri e paure, o più semplicemente, per scoprire di esser grati per una storia finita bene, un obiettivo raggiunto, un pericolo scampato, un amore trovato.

Tutti i laboratori si svolgeranno presso Vegapunk.

GENNAIO

sabato 24 e domenica 25 gennaio 

Workshop con  PERPETUA (Filippo Basile). Serigrafia su legno | Creazione di un oggetto votivo. Durata 12h | costo 60 € a persona

Perpetua sostiene: “la discriminante tra un oggetto usato comunemente e uno votivo è la funzione che a esso viene attribuita attraverso un rituale”. Il partecipante, attraverso una rappresentazione iconografica, realizzerà o sceglierà uno opera d’arte a cui attribuirà oò significato o il desiderio con cui vuole rivestire un oggetto ligneo.

FEBBRAIO

sabato 7 e domenica 8 febbraio

Workshop con FABIO MARRAS, Linoleografia a colori con matrice a perdere. Durata 12h | costo 85 € a persona 

Attraverso il tema “Ex Voto” si potrà apprendere e sperimentare la tecnica della linoleografia. I partecipanti conosceranno i materiali e il loro corretto utilizzo, le tecniche di riporto disegno, la tecnica della incisione su linoleum a colori con matrice a perdere, e la tecnica di stampa. Il workshop si propone come obbiettivo quello di acquisire la conoscenza della linoleografia attraverso la creazione di un proprio personalissimo Ex voto che diventerà un’opera originale da portare con se. Portate un grembiule! Al resto ci pensa Ex Voto Radical Public Culture. www.fmars.com

sabato 28 febbraio 

Workshop con ISABELLA MARA. Per bambini: una casa portafogli in carta. Durata 4h | costo 12 € a persona  

Il progetto di questo workshop riguarda la Casa, un contenitore colmo di contenuto. L’obbiettivo è quello di lasciarsi trasportare attraverso la pratica del disegno e del collage in un’altra dimensione, cercando nuovi punti di vista e possibili piani inconsueti attraverso la creazione e il riempimento di un portafoglio-custodia. I partecipanti creeranno un portafoglio di carta composto da varie tasche che poi colmeranno con gli oggetti, gli arredi, i pezzi della casa che gli sono cari in termini affettivo creati da loro. In genere è la casa che accoglie noi, in questo caso siamo noi che ne accogliamo gli elementi che ci sono cari in un portafoglio-custodia. www.isabellamara.net

MARZO

domenica 1 marzo

Workshop con ARTURO (Elena Campa)- EX TIMBRIS, per grazia non ricevuta. Per imparare a costruire un kit di timbri fatti a mano con le gomme da cancellare. Durata 6h | costo 50 € a persona  

I partecipanti rappresenteranno i loro desideri su un kit di timbri fatti con gomme da cancellare, rappresenteranno tutto ciò che vorrebbero ricevere come “grazia”, proprio come degli ex voto. Alla fine del workshop verrà creato il “muro degli ex voto” un poster che raccoglie le stampe di tutti i kit creati. timbri realizzati rimarranno agli iscritti e potranno poi essere usati come dei simboli che li rappresentano . www.elenacampa.com

 MAGGIO

sabato 9 e domenica 10 maggio  

Workshop con JOHNNY APPLETREE Giovanni Iafrate. EX-VOTO Popup. Durata 14h | costo 150 € a persona  

Il workshop esplora il mondo dei pop up books, termine che si riferisce all’effetto di sorpresa che ne scaturisce con l’apertura della pagina. Partendo da un excursus storico del libro mobile nelle diverse epoche, si arriva fino all’arte contemporanea dell’ingegneria della carta, lo studio della geometria applicata al materiale che permette di creare dei motori di movimento, scorrimento, rotazione, elevamento e trasformazione. Un’intera giornata del workshop è dedicata all’apprendimento pratico di tutti i meccanismi di base del popup, dai quali è poi possibile partire con evoluzioni personali e costruire il popup secondo la fantasia che si desidera liberare. johnnyappletree.tumblr.com

 GIUGNO

sabato 13 e domenica 14 giugno

Workshop con EMANUELE LOMELLO- Toccami: un sussurro per macchine elettroniche. Durata 12h | costo 105 € a persona + materiali elettronici

Ogni partecipante realizzerà un ex-voto interattivo. Si lavorerà con metalli e vernici conduttive per renderli sensibili al tocco umano. I suoni elettronici saranno la reazione alla nostra interazione con loro. Il sistema di input sarà costituito da disegni/elementi realizzati con vernice conduttiva e/o da elementi metallici. Il sistema di output sarà costituito da piccoli speaker alloggiati all’interno dell’ex-voto o da cuffie. Sabato sarà dedicato ad una introduzione dell’interaction design, di Arduino e di Max. Per il workshop è necessaria una buona attitudine all’uso del computer e di software per semplici registrazioni e montaggi audio. Non è richiesta la conoscenza di linguaggi di programmazione.

 Ex-voto (Association for Radical Public Culture) è una realtà che si dedica all’ideazione e la realizzazione di progetti incentrati su pratica e tema di socializzazione attiva, creazione di reti e sharing culture.  Core-project 2014: www.nonriservato.net

Per informazioni al pubblico: Ex-voto: info@ex-voto.org

Telefono: 02 39 43 51 20

Vegapunk, Via Lazzaro Palazzi 9, Milano Zona Porta Venezia

Non Riservato is a network created by Associazione Culturale Ex-Voto (radical public culture) to connect professionals, creative industries, sport and social organizations, academic researchers, neighborhood associations and other civic groups involved in urban and social regeneration of public open spaces in Milan (Italy).

nonriservato foto

Non Riservato officially came into existence on 25 may 2013, during the public introduction hosted by the event Milano e Oltre at Palazzo della Triennale (Milan) and the release of the website www.nonriservato.net. Actually, the project began at the end of 2011, with a series of meetings organized by Ex-Voto in a theatre of Milan, as part of a monthly event named “Elita Sunday Park”. The themes of those meetings were closely related to sharing culture, urban and social regeneration, civil participation.

Through the experience reported by its guests during the meetings, Ex-Voto was looking for a possible way out of social isolation, disenchantment, fear, egotism and frustration caused by the western economical system and its values now fallen into a deep crisis. And if possible, an amusing, entertaining, sustainable, creative way out. And it was not alone.

21 subjects, among the dozens of contacted, invited and interviewed ones, have joined Ex-Voto in creating a steady network – that is Non Riservato – with the support of Municipality of Milano for its start-up. A few months after its official launch, the project partners have risen to twenty-three and more are expected.

All the partners act in public spaces and share the same opinion on them, considered as the place where stronger communities are built, as a medium to increase community partecipation in public decisions, as the physical and metaphorical linkage between public and private sphere.

Squares, gardens, courtyards, streets, parks: public open spaces play a key role in bringing communities together, in creating new/reinventing disappeared social ties, in improving quality of life in towns.

Culture, creativity, public and street art, design, architecture, gardening, running, parkour, urban games, food, bicycling, sustainable tourism, handcraft are some of the tools that Non Riservato use to involve people in rebuilding public spaces.

The website www.nonriservato.net is a shared tool to promote activities to the public but it is only a part of the whole project. It collects all the details about the partners, their last projects and their coming events. It stresses relations between them, because cooperation is one of the aim of the project.

Since the regeneration of public spaces is one of the aim of the partners, Non Riservato focuses on real world as well as on virtual one. It promotes cooperation between the partners in realising their projects, in order to share and increase professional skills, develop new models of governance of the network itself and become a relevant voice in social innovation.

L’INVASIONE DEGLI ULTRA-ROOMERS!
l’Ultra-Appartament Party in piazza San Fedele, Milano

OFFRESI AMPIO APPARTAMENTO IN PIAZZA SAN FEDELE – CANONE ZERO –
CITOFONARE ROOMS’
OFFERTA VALIDA SOLO SABATO 19 MAGGIO ORE 16/24 –

FILODIFFUSIONE A CURA DI ELITA MILANO: RADIO ELITA # DAGO DJ SET +
LIVE SET DELIRIUM JAZZ BAND / REVO FEVER / GIOBIA – INGRESSO CON
VIDEOBOX A CURA DI CONNECTING CULTURE E SCULTURE DI MICHELE MAZZANTI
A CURA DI ALETERARTI, DOPPIO SOGGIORNO PUBBLICO DI CRITICAL CITY
UPLOAD + LOVLI.IT, BIBLIOTECA DI BOOK CROSSING, KNITTING E CUCICLETTA
CON LA SCIGHERA, CUCINA CON FRIGO PIENO DI GIAMBELLITALY, AMPI
TERRAZZI DA SEMINARE, SOCIAL PING PONG CON FITET – LOMBARDIA, SALA
TROFEI SOUVENIR ROOMS’ CONTEST , RIPOSTIGLIO EX-VOTO.

The Rooms’ Saga
In principio era Rooms’ Contest, il primo concorso di creatività per inquilini in appartamenti in condivisione di Milano. Per un mese, i concorrenti eletti hanno coinvolto vicini di casa, condomini, portinai, commercianti nella costruzione collettiva di un evento unico da realizzare nel salotto di casa, trasformandosi da semplici inquilini in Ultra – Roomers. E’ ora arrivato il momento per gli Ultra – Roomers, di conquistare una piazza cittadina, trasformarla in Ultra – Appartamento e ritirare il proprio, sudatissimo, premio.

Ma la dura legge di Rooms’ Contest, che esigeva dagli Ultra Roomers di ricorrere esclusivamente alla partecipazione attiva degli abitanti di Milano per realizzare gli eventi, non risparmia nemmeno i suoi creatori. Così, per il capitolo finale della saga Rooms’ Project – l’associazione Ex-Voto ed i partner del progetto lanciano un’ultima sfida alla cittadinanza, chiamata a costruire insieme contenitore e contenuti del Rooms’ Party!

L’ingresso è gratuito. Il salotto pure. Basta seguire una o tutte le poche, semplici, non-regole:

n°0 Sabato 19 maggio dalle 16 a mezzanotte arrivare in piazza San Fedele, da soli e/o accompagnati.
n°1 Tracciare con i Roomers la pianta di un appartamento comune in piazza San Fedele.
n°2 Rilassarsi e affidarsi ai contributi musicali a cura di Elita Milano : Radio Elita # Dago DJ Set + Live Set Delirium Jazz Band/RevoFever/ Giobia
n°3 Accogliere i giocatori della missione di Critical City Upload e Lovli.it con gli elementi d’arredo del Pubblico Soggiorno. Quindi, accomodarsi comodamente su poltrone e divani e chiacchierare amabilmente.
n°4 Riempire la Libreria del Salotto Pubblico con i volumi messi a disposizione dalla community milanese di Book Crossing. Quindi, sprofondare in concentrata lettura e, infine, portare un libro a scelta a casa propria.
n°5 Entrare nel Videobox a cura di Connecting Culture e ascoltare i racconti degli abitanti di Quarto Oggiaro.
n°6 Passeggiare tra le sculture di Michele Mazzanti nell’installazione a cura di Alterarti.
n°7 Sbirciare tra i souvenir di Rooms’ Contest
n°8 Sferruzzare alacremente con il Circolo Knitting di Arci Scighera o farsi fare gli orli ai pantaloni pedalando furiosamente sulla Cucicletta
n°9 Mettere alla prova tatto e olfatto alla scoperta di spezie, frutta e verdura nella Cucina di Giambellitaly
n°10 Sfidare almeno 9 giocatori a una sfibrante partita di Social Ping Pong in collaborazione con FITET Regione Lombardia
n°11 Fare l’uomo in più alle partite di calcio balilla a sei giocatori.
n°12 Piantare semi e piantine nel balcone dell’appartamento.
Rooms’ Party è parte di Rooms’ Project, ideato e organizzato da Ex- Voto in partnership con Connecting Cultures e Critical City Upload, con il contributo di Fondazione Cariplo ed il Patrocinio di Comune di Milano. Il progetto è stato reso possibile anche grazie all’aiuto dei City Partners: Arci Milano, Elita, Altrerarti, Piano City; e alle associazioni che lavorano in specifiche zone di Milano: Art Kitchen, Zup-Zuppa Project, de.de.p., Quarto Posto, Giambellitaly, Todo Cambia, La Scighera, Arci Corvetto.Si ringrazia Lomography store milano.

visto lo stile citazionista del Closing Party ecco un video dogvilliano su Lars e Stieven: